Francesco Verio

Ha frequentato l’Istituto Statale d’Arte (allievo di E. Cajati e A. De Siena) e l’Accademia di Belle Arti (allievo di A. De Stefano) di Napoli terminando gli studi nel 1982. Dal 1978 inizia ad esporre in mostre collettive e nel 1985 tiene la sua prima esposizione personale.

La sua attività si accosta e sviluppa, in un percorso in continua evoluzione, le suggestioni pittoriche dei protagonisti, figurativi, del novecento napoletano (Brancaccio, Chiancone, Striccoli, Viti, Vittorio, Lippi…) con maggiori accenti espressionisti e simbolisti.

Dagli anni ottanta insegna Discipline Pittoriche negli Istituti d’Arte e nei Licei artistici di Napoli e provincia (attualmente è docente presso il Liceo Artistico di Monteruscello, Pozzuoli, Na). Nel 2000/01 ha tenuto un corso di Disegno dal vero presso l’ISD Istituto Superiore di Design di Napoli.

Ha collaborato all’organizzazione di talune mostre e al coordinamento di alcuni cataloghi.

Ha esposto con personali e/o collettive in diverse gallerie d’arte tra cui: Studio d’Arte 43, Mediterranea, Serio, Arte Contemporanea Studio, Diapason, Neoarte, Immagine Nea, MA, Spazio Arte, Le Muse, Accademia G. Gigante, Il ramo d’oro e L’Atelier di Napoli, La Boheme di Aversa, Helicon Art di Roma, La Bottega delle Arti di Mola di Bari, Galleria Cinquantasei di Bologna.

Presente a varie edizioni di Arte Padova, Expo Arte di Bari, Contemporanea di Forlì, Arte Expo Udine, Art Verona.

Sue opere si trovano presso: la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Latina; il Museo di Pulcinella, Castello Baronale di Acerra (Na); il Museo d’Arte delle Generazioni Italiane del ‘900 “G.Bargellini”, Pieve di Cento (Bo); il Comune di San Giorgio a Cremano (Na); la sacrestia della Chiesa di S.Alfonso dei Liguori, Cancello Scalo (Ce); la collezione del Comune di San Nicola la Strada (Ce); la Pinacoteca d’Arte Contemporanea “Massimo Stanzione” di Sant’Arpino (Ce) e in diverse collezioni private italiane.